Stamattina mi sono alzato e ho detto a mia moglie “scusa ma non so se riuscirò a farcela oggi, Matteo Marani ieri sera mi ha bloccato su twitter.”

Ok, scherzo ma ho pensato che due cose avrei voluto scriverle a proposito.

Che Gasparri, proveniente da un area politica notoriamente poco disponibile al dialogo, blocchi le persone che non la pensino come lui è normale. Anzi, fa anche un po’ curriculum essere bloccati da Maurizio.

“Ma come? Lei dice di saper usare twitter e non è ancora stato bloccato da @gasparripdl? Torni quando sarà pronto”

gasparriblocco

Che a bloccare ossessivamente e compulsivamente sia invece un giornalista ed oltretutto dopo un tweet sarcastico, mi fa invece pensare che si sia capito ben poco di cosa sia twitter (che non c’entra col fatto che uno lo può usare come voglia).

L’ambito è il calcio ma il meccanismo è generale.

Ieri sera ricominciava la Champions League, tra le varie partite c’era quella tra Paris Saint Germain e Chelsea. Nella squadra francese giocano due italiani: Verratti e Sirigu (un altro, oriundo, Thiago Motta, non gioca ma fa parte della squadra).

Matteo Marani, direttore del “Guarin sportivo”, scrive questo tweet

È ovvio che sia un tweet sarcastico, in quanto il giornalista sa benissimo che non è così (nella rosa dell’Inter ci sono 6 italiani e in quella del Napoli 5). Rispondo quindi sarcasticamente anch’io

Risultato:

maranimatteoblocco

Che senso ha che un giornalista sia su twitter, scriva, interagisca e poi ti blocca dopo un messaggio (uno-1), soltanto perché rispondi con gli stessi toni che ha usato lui? Non sei mica sul tuo giornale dove tu scrivi e gli altri leggono e basta.

Fattele due risate. Metti in campo un po’ più di apertura e leggerezza, suvvia, non confonderti con un Gasparri qualsiasi. Sennò pare che alle cose che scrivi tu ci creda veramente.

Twitter e il blocco ossessivo compulsivo
Share the joy
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE